G. Paterniti Lupo durante un incontro TaoLab
"Siate dunque guerrieri impavidi. 
Abbiate il coraggio di combattere per la libertà. 
La vostra forza sarà la quiete, 
il vostro nemico voi stessi, 
il vostro potere l'amore."

                                                           ✏  G. Paterniti Lupo

"Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta"

"Sono stato come un tafano, un insetto che punge un animale sonnacchioso...
Io sono stato l'insetto che vi ha tenuto svegli,
se me ne vado, voi vi addormenterete e finirete nell'ottusità"

Σωκράτης, Socrate

"...Se siamo veramente consapevoli, sappiamo che non vi sono scelte. La consapevolezza è azione. È solo quando ci sono dubbi, incertezze, che si inizia a scegliere. Le scelte, quindi, impediscono la libertà".

Un breve filmato (in italiano) creato da Massimiliano Amato,
ispirato agli insegnanti di J. Krishnamurti.

Il mio vero volto non possiede occhi, né naso, né bocca od orecchie. 
Nemmeno pelle. 
Il suo riflesso genera miriadi di scintille, dalle forme più svariate e mutevoli: 
queste appaiono, si trasformano e scompaiono nel gioco infinito della coscienza. 
Ed è così che mi riconosco...
Al di là del tempo, dello spazio, della vita e della morte.
Oltre ogni inganno della mente.
Il mio vero volto è il silenzio, il vuoto, il fulgore dell'eterno.

G. Paterniti Lupo

Perché temere la morte?
Vita e morte si intrecciano indissolubilmente: per vivere, infatti, occorre morire ogni giorno.
La morte, come la vita, è movimento, rinnovamento, trasformazione.
Comprendere la morte, ed in un certo senso amarla, significa conoscere se stessi e vivere in piena libertà.

G. Paterniti Lupo

Immagine: "Death and Life" (G. Klimt)

Solitudine e Relazione

Solo nella più pura solitudine si può apprendere la sana e imprescindibile relazione.
La relazione, d'altro canto, insegna l'importanza sacrosanta della solitudine.
La solitudine, quella vera, quella dove non c'è spazio nemmeno per "colui che è solo", svela l'assoluta verità: che tutto è uno. La relazione allora, forte della limpida visione della solitudine, rivela inequivocabilmente che non esiste separazione alcuna.

G. Paterniti Lupo

"Ogni uomo ha una rotta... Chiunque sia costretto a deviare dalla propria rotta, sia perché non comprende se stesso, sia a causa di un’opposizione esterna, entra in conflitto con l’ordine universale, e di conseguenza ne soffre... Un uomo, il quale fa la sua vera volontà, ha dalla sua l’inerzia dell’universo che lo assiste" 

(Aleister Crowley)

Abbazia di Thelema (luogo di culto di A. Crowley), Cefalù, Sicilia, 7 Agosto 2018

...Devi sempre cercare quelle cose che per te sono veleno in massimo grado, per fartele tue mediante l'amore. Ciò che respinge, che disgusta, devi assimilartelo sulla via dell'integrazione. Tendi strenuamente a quell'unione con l'universo, la cui realizzazione deve distruggerti completamente, tanto che resti il non-essere che era al principio.

Aleister Crowley

Abbazia di Thelema (luogo di culto di A. Crowley), Cefalù, Sicilia, 7 Agosto 2018

“Tieni l’occhio fisso sulla via della cima, ma non dimenticare di guardare ai tuoi piedi.
L’ultimo passo dipende dal primo. Non credere d’essere arrivato solo perché scorgi la cima. Sorveglia i tuoi piedi, assicura il tuo prossimo passo, ma che questo non ti distragga dal fine più alto. Il primo passo dipende dall’ultimo”.

"Non si può restare sempre sulle vette, bisogna ridiscendere… A che pro allora? Ecco: l’alto conosce il basso, il basso non conosce l’alto. Salendo devi prendere sempre nota delle difficoltà del tuo cammino; finché sali puoi vederle. Nella discesa, non le vedrai più, ma saprai che ci sono, se le avrai osservate bene".

René Daumal, "Il monte analogo" (gli Adelphi)

Nella foto l'Etna (Sicilia)

Ognuno di noi nasconde un demone dentro di sé, una sorta di tiranno crudele ed insaziabile, capace solo di ogni male.
Per liberarsene occorre fissarlo incessantemente negli occhi, senza mai abbassare lo sguardo, e poi chiedergli con fermezza: "chi sei?".
Non sarà in grado di rispondere e svanirà, dissolvendosi nel nulla dal quale era emerso.

G. Paterniti Lupo

Abbazia di Thelema (dimora e luogo di culto di Aleister Crowley), Cefalù (Palermo), 7 Agosto 2018

Continua ad alimentare il fuoco, mantienilo lento e costante, anche dopo aver abbandonato l'idea di essere il corpo: non basta scoprirsi come tutti i corpi o tutte le cose. 
La tua vera natura non è nel tutto, ma oltre il tutto.
Continua a sciogliere, liquefare e dissolvere.
Al di là del senso dell'essere, al di là della coscienza, al di là dello spazio e del tempo. In quel luogo non luogo tu risiedi nella più perfetta beatitudine, inconsapevole di te stesso, così come delle ombre e dei riflessi che chiamiamo "mondo".

G. Paterniti Lupo

SUL VERO MAESTRO...

(Nisargadatta Maharaj, 'Io sono quello', Ed. Ubaldini)

L'essenza delle Arti Marziali è la lotta contro se stessi.
La Via del Guerriero è la strada che conduce alla fine del proprio ego, della propria arroganza, della propria avidità, della propria falsità, della propria piccolezza, della propria meschinità... In una parola: la fine di ogni paura e, di conseguenza, la fine di ogni conflitto.
Come dico spesso ai miei allievi, noi, come praticanti dell'Arte della Guerra, siamo davvero fortunati. Perché abbiamo uno strumento potentissimo (a patto che venga utilizzato seguendo il giusto orientamento interiore) per poter trasformare la propria condizione di "piombo" (coscienza addormentata, inconsapevolezza, schiavitù mentale) in un nuovo stato d'essere paragonabile all'oro (pura coscienza creativa, libertà psicologica, consapevolezza). Allora, il combattimento, in tutte le sue caratteristiche e specialità, diventa una pratica meravigliosa: l'Arte delle Arti, l'Arte Regia di vincere se stessi. L'unica guerra per cui valga la pena di lottare.

Dedicato ai miei allievi e a tutti i lottatori che hanno ben compreso quale sia il loro peggior nemico...

✏ G. Paterniti Lupo

WU WEI 
(non azione)

Quando si comprende che, in realtà, non esiste alcun soggetto che compie o non compie deliberatamente un'azione, allora qualsiasi agire diventa non azione.

✏ G. Paterniti Lupo

Il segreto è sciogliere, liquefare, dissolvere...
Guarda al tuo corpo come se non ti appartenesse: tu non sei il tuo corpo, così come non sei la tua mente e le tue emozioni.
Lascia cadere ogni identificazione, liberati dal pensiero di essere qualcosa, qualsiasi cosa.
Tu sei l'essenza della vita stessa, che assume milioni di forme e di nomi, che non nasce e che non muore.
Accendi l'Athanor stanotte stessa e mettici dentro il corpo, o meglio l'idea che hai del corpo.
Cuoci a fuoco lento ma costante.
Brucia ogni impurità, ogni immagine, ogni concetto.
Dalla nera cenere otterrai una sostanza bianca, duttile e sottile. Puoi chiamarla libertà.
Ma attento, non accontentarti! L'opera è ben lungi dall'essere terminata.
Il segreto è sciogliere, liquefare, dissolvere...

✏ G. Paterniti Lupo

Il mio corpo non è altro che un guscio, destinato a rimanere vuoto per poi svanire.
Quando mi ricordo di ciò, l'eterno è costretto ad irrompere e a rivelarsi come la mia stessa identità.

✏ G. Paterniti Lupo

Se non vi sentite schiavi, non lamentatevi.
I liberi, infatti, non dovrebbero avere alcun motivo per lamentarsi o criticare.
Se nonostante vi sentiate liberi, vi lamentate, allora assumetevi la responsabilità del vostro malessere: la causa del vostro disagio potreste essere voi stessi.

✏ G. Paterniti Lupo


La mia vera identità NON è il mio nome e cognome,
NON è il luogo dove sono nato e nemmeno la cultura caratteristica di quell’area geografica.
NON è la mia storia, non è il mio ruolo sociale.
La mia vera identità NON è il sesso che, fisicamente, mi contraddistingue. 
NON è nemmeno il mio corpo, le mie emozioni, il mio pensiero.
La mia VERA identità si trova ben oltre tutto questo: totalmente libera, in perfetta quiete, osserva con distacco il gioco delle parti, i clamori del mondo, l’apparire e lo svanire dei fenomeni e delle cose.

✏ G. Paterniti Lupo

Per chi volesse approfondire la tematica dell'Alchimia Sessuale e del Qi Gong Trasmutativo.. Beh, questo è proprio quello che fa per voi!

Titolo: "Sessualità, Alchimia e Pratiche per la Raffinazione del Jing".
Relatore: Giuseppe Paterniti Lupo.
Luogo e data: Lignano Sabbiadoro (UD), 9 Giugno 2018.

Intervento completo e approfondito effettuato, col supporto di parecchie diapositive esplicative, nell'ambito del Meeting AMHA (Alliance for Martial and Healing Arts).

Abstract: la correlazione tra sessualità e salute è, al giorno d’oggi, qualcosa di pienamente comprovato e scientificamente accertato. 
Un’adeguata e corretta gestione della propria energia sessuale (e degli organi ad essa preposti) è alla base non soltanto di una condizione ottimale di benessere psichico e fisico, ma risulta essere essenziale anche per coloro che vogliano intraprendere un serio cammino di ricerca e trasformazione interiore. Fin dalla notte dei tempi le maggiori tradizioni alchemiche, ed in particolare quella di matrice taoista, hanno evidenziato l’importanza di conservare, raffinare ed orientare il proprio potenziale sessuale in maniera consapevole e coscienziosa. La pratica del Qigong, sostenuta da una coscienza vivida, libera e non condizionata, si rivela come un ottimo strumento per liberare questa forza creativa (la più “sottile” ed influente che possediamo, insieme all’intenzione) a vantaggio del nostro equilibrio omeostatico e del nostro percorso verso le profondità dell’Essere.

Nell’ambito dell’intervento, tenutosi nell'ambito del Meeting AMHA 2018, il Maestro Giuseppe Paterniti Lupo presenterà un utile esercizio per lavorare sugli aspetti relativi alle tematiche presentate.

Buona visione!


Stone Temple Tao - Scuola di Tradizionali Arti Orientali

AMHA - Alliance For Martial and Healing Arts

Giuseppe Paterniti Lupo


Da poco più di un'ora è terminaro l'incontro della corporazione denominata "TaoLab": ognuno, adesso, sia dia da fare per "cuocere" (a fuoco lento e costante) la Materia Prima, affinchè possa essere completamente putrefatta e disciolta. 

Attenzione: assicuratevi che il vostro forno (Athanor) sia perfettamente pulito e spazioso, altrimenti la cottura potrebbe non essere perfetta. Tenete d'occhio di continuo, attraverso l'apposita finestrella del forno, l'intero processo "solvente" e "fluidificante": alla fine ne otterrete cenere, ma quella "polvere" vi donerà la vera sapienza nonchè l'eterna giovinezza.

Il vostro umile svelatore,
✏ G. Paterniti Lupo

Nella Nigredo, la prima delle tre maggiori fasi alchemiche, occorre disgregare, macerare e cuocere quel composto solido e pesante con il quale la maggior parte degli individui di identifica. 
Ne parleremo stasera a TaoLab...
il gruppo di lavoro si riunisce... 
a più tardi!

Nell'immagine un'opera di Ellen Hausner

"Ama e fai ciò che vuoi"  
✏ Sant'Agostino

"Fai ciò che vuoi sarà tutta la legge; amore è la legge, amore sotto la volontà; non vi è altra legge oltre Fai ciò che vuoi"  
✏ Aleister Crowley

Da Sant'Agostino ad Aleister Crowley un unico messaggio comprensibile da pochi... Chi riesce a penetrare il significato profondo di tali affermazioni, spesso fraintese e male interpretate, è libero.
Per comprendere questo fondamentale e prezioso messaggio, occorre innanzitutto scoprire cosa sia realmente l'amore e cosa significhi amare...  
✏ G. Paterniti Lupo

Quando la mente si proietta nel "futuro" ed immagina una qualsiasi situazione da affrontare, dalla più semplice alla più impegnativa, rende sempre la questione più difficile di quanto realmente possa essere. Occorre ricordarselo sempre... 

La mente, quando non è disciplinata da una profonda attenzione e da una vivida consapevolezza, rappresenta sempre il nostro peggior nemico.

 ✏ G. Paterniti Lupo

Sessualità, Alchimia e pratiche per la Raffinazione del Jing.

Relatore: Giuseppe Paterniti Lupo.
Convegno di Medicina Cinese AMAL: Ginecologia, Andrologia e Sessualità in Medicina Integrata.
Genova, 21 Aprile 2018.

La correlazione tra sessualità e salute è, al giorno d’oggi, qualcosa di pienamente comprovato e scientificamente accertato. Un’adeguata e corretta gestione della propria energia sessuale (e degli organi ad essa preposti) è alla base non soltanto di una condizione ottimale di benessere psichico e fisico, ma risulta essere essenziale anche per coloro che vogliano intraprendere un serio cammino di ricerca e trasformazione interiore. Fin dalla notte dei tempi le maggiori tradizioni alchemiche, ed in particolare quella di matrice taoista, hanno evidenziato l’importanza di conservare, raffinare ed orientare il proprio potenziale sessuale in maniera consapevole e coscienziosa. La pratica del Qigong, sostenuta da una coscienza vivida, libera e non condizionata, si rivela come un ottimo strumento per liberare questa forza creativa (la più “sottile” ed influente che possediamo, insieme all’intenzione) a vantaggio del nostro equilibrio omeostatico e del nostro percorso verso le profondità dell’Essere. 
(Giuseppe Paterniti Lupo)

Buona visione!

www.stonetempletao.it
www.paterniti.it
www.amha.info

✏ Nisargadatta Maharaj

Nella vita, per fare ciò che davvero vuoi, devi essere libero psicologicamente.
Per essere libero psicologicamente, devi essere libero di amare.
Per essere libero di amare devi ESSERE.

✏ G. Paterniti Lupo

IL VERO MAESTRO VOLA ALTO COME UN'AQUILA 
E NON LASCIA TRACCE

Diffidate dai maestri che giudicano l'operato altrui, che parlano generalizzando e che dettano legge sul "cosa è giusto e cosa è sbagliato".
Il vero maestro non ha mai smesso d'imparare. Tenetelo sempre a mente! Colui che si sente arrivato è un illuso e un millantatore, una persona pericolosa che mette a repentaglio la libertà psicologica altrui (mentre lui rimane schiavo di se stesso).
Il processo dell'imparare e del comprendere (che si significa prendere dentro di sé) non ha mai fine e non può essere limitato da alcun dogma, credenza o ideale. Nemmeno quando questi vengono proferiti e divulgati da individui "popolarmente" riconosciuti come maestri o guide.
Il vero maestro vola alto come un'aquila e non lascia tracce.
"Volare alto" non significa essere superiori: chi si sente superiore è soggetto ad ogni sorta di autoinganno.
"Volare alto" significa essere al di sopra delle parti, includere piuttosto che escludere, accogliere piuttosto che allontanare, unire piuttosto che dividere.
Mentre "non lasciare tracce" significa non condizionare, non suggestionare, non trattenere, non bramare, non manipolare, non sfruttare...

Il vero maestro non lascia tracce da seguire, non pone binari che portano a destinazioni predefinite e non delinea percorsi segnati.
Il vero maestro non crea dipendenza e non dà assuefazione.
Il vero maestro ti rende libero da te stesso, così come dalla sua stessa autorità ed influenza.
Il vero maestro non esiste di per sé: è un nulla che riconosce il nulla come unica verità... ma questa è un'altra storia...

✏  G. Paterniti Lupo


CONOSCI TE STESSO


γνώθι σεαυτόν” (gnōthi seautón, conosci te stesso), la celebre iscrizione posta all’ingresso del tempio di Apollo a Delfi, invitava tutti i pellegrini all’introspezione ed alla consapevolezza di sé. Socrate, fortemente ispirato da tale monito, pose questa affermazione come pilastro centrale del suo profondo insegnamento.

Ma cosa significa realmente conoscere se stessi? Significa innanzi tutto riconoscere tutto ciò che non corrisponde alla propria realtà/verità ed individuare tutto il fittizio ed il falso che, nostro malgrado, ci caratterizza, ci illude e ci rende schiavi.

Al di là delle svariate informazioni provenienti dall’esterno e degli innumerevoli e contraddittori condizionamenti acquisiti nel corso del tempo, CHI SONO IO?

Tale fondamentale auto-indagine risulta essenziale per chi voglia essere padrone della propria esistenza, per chi intenda approfondire tematiche basilari come “vita” “libertà” ed “amore” e, probabilmente, per il bene e la pace del mondo intero.


✏  G. Paterniti Lupo



MISSIONE DELL’UMANITÀ E MISSIONE DEL SINGOLO

Ci sono due missioni “sacre” per ogni uomo ed ogni donna. Una riguarda tutto il genere umano, l’umanità intera, ed è quella di realizzare il Sé Universale (universo: volgersi verso l’Uno), riconoscersi come parte del tutto, ritornare al Dào. L’altra, invece, è individuale e consiste nel compiere il proprio cammino di vita aderendo alle direttive del progetto dell’anima custodito nel Cuore. Ma per conoscere il proprio mandato celeste occorre disidentificarsi da ogni sorta di condizionamento...


✏  G. Paterniti Lupo



C'è gente che spesso si vanta di essere orgogliosa e fiera, senza però rendersi conto di come l'orgoglio, come la fierezza, sia una forma di malattia psicologica.

Occorre conoscere bene il significato di "orgoglio".
Il suo sinonimo è, infatti, baldanza, presunzione e superbia.

Dal vocabolario Treccani: Stima eccessiva di sé; esagerato sentimento della propria dignità, dei propri meriti, della propria posizione o condizione sociale, per cui ci si considera superiori agli altri: fiero, smisurato, vano, fatuo, stupido orgoglio; l’orgoglio dei potenti; essere pieno d’orgoglio; salire, montare in orgoglio; chiudersi nel proprio orgoglio.

Orgoglio e fierezza, pertanto, andrebbero smantellati insieme a tutta la struttura psicologica che genera egocentrismo, divisione e conflitto.

✏  Giuseppe Paterniti Lupo



Il mondo è violento, estremamente violento, perché ognuno di noi, identificandosi con il proprio ego (credenze, ideali, cultura e condizionamenti di ogni sorta), alimenta l'essenza stessa della violenza.
La violenza che viene percepita all'esterno non è altro che il riflesso, drammaticamente evidente, della nostra misera condizione interiore.
L'unico modo di mettere fine alla violenza è, pertanto, una radicale trasformazione del proprio essere. Una rivoluzione interiore che pone fine, una volta per tutte, all'identificazione con l'io, ovvero con quell'entità fittizia che affonda le sue radici nella violenza e nella paura. 
Questa meravigliosa rivoluzione deve essere effettuata individualmente, nel proprio intimo, nella propria profondità, e non nelle piazze o attraverso grandi movimenti di massa. In tal caso, infatti, si otterrebbe ulteriore violenza, questa volta mascherata da buoni propositi: l'ennesima cieca reazione contro i cosiddetti eventi esterni che, in verità, nascono all'interno di ogni individuo addormentato ed identificato.
Vuoi un mondo libero dalla violenza? 
Allora riconosci la violenza in te stesso, percepiscine ogni dettaglio, ogni piccola sfumatura, ed estirpala, rinunciando ad identificarti con la tua piccola e falsa personalità


✏  G. Paterniti Lupo
Un piccolo estratto fotografico del Laboratorio TaoLab tenutosi 
Domenica 17 Dicembre 2017
















Risveglio significa innanzitutto vedere "ciò che è" senza alcuna sovrastruttura o etichetta, vedere il mondo ed i fenomeni senza alcun filtro limitante o distorcente. In definitiva si tratta di far luce dove in precedenza regnava l'oscurità.
La capacità di vedere le cose per quello che sono porta alla libertà e alla saggezza.

G. Paterniti Lupo



"Chi vive in armonia con se stesso vive in armonia con l'universo" (un certo Marco Aurelio, quasi duemila anni fa).

"Tu sei il mondo: ciascuno cambi se stesso per cambiare il mondo!" (un certo Jiddu Krishnamurti, circa cinquant'anni fa).

Chi non si impegna a coltivare l'armonia dentro di sé, è destinato a vedere nel mondo soltanto ostilità, minacce e disarmonia. Sei pronto ad assumerti la responsabilità di ogni tua condizione disarmonica? Sei pronto a riconoscere dentro di te le radici del tuo malessere? O ci devi riflettere ancora per qualche millennio? (un certo Giuseppe Paterniti Lupo, adesso).



Rivolgere lo sguardo all'interno,
fino a trascendere il tempo e fare breccia nell'eterno.
  E' il Sole che si fonde con la Luna,
la Terra con il Cielo senza divisione alcuna."

"Veggie Bouquet", G. Paterniti / A. Attura, 2013



Nel pensare è molto importante sia praticare "il silenzio della mente", sia mantenere una vigilanza in cui siamo in grado di riconoscere l'emergere di ciò che è veramente significativo e nuovo. Questo lavoro cosciente non è creativo, ma ha un'influenza profonda su come la creatività lavora in noi. E' attraverso ciò che possiamo avere l'esperienza, che è stata osservata di frequente, di vedere l'atto creativo originarsi da noi ed essere al contempo qualcosa che ci viene dato. Non è il nostro "fare" a essere creativo, ma il nostro "non fare" che apre la porta all'azione creativa.
Nell'uomo l'energia sessuale svolge una funzione naturale molto importante, che è relativa al suo sé esistente. Essa è in grado di armonizzare i differenti elementi della mente e di eliminare energie contaminate, ovvero energie degradate divenute "veleni" nella sua psiche. Il sesso è il modo prestabilito e normale tramite cui avviene questa armonizzazione ed eliminazione.

"SEX - Sesso e sviluppo spirituale", J.G. Bennet, Ed. Venexia



 “…Ma cos’è il bello? Cos’è il bene? Cos’è il giusto?
Forse per comprenderlo bisogna prima capire cos’è il brutto, cos’è il male o, come si dice in certi ambienti, cos’è il peccato?  
Il termine “Diavolo” proviene dal greco Diábolos (Διάβολος), che significa: colui che porta la divisione, colui che divide, colui che si mette in mezzo e di “uno” ne fa “due”.  
Quindi il brutto, il male ed il peccato è rappresentato da tutto ciò che divide, che pone le distanze, che allontana, che separa.  
Pertanto il bello, il bene ed il giusto, non può essere altro che tutto ciò che unisce, che rimette insieme, che ristabilisce l’unità e quindi restituisce la realtà, la verità
Siete disposti a fare solo cose belle, buone e giuste? Perché la Scuola si occupa di questo…”

✏ Giuseppe Paterniti Lupo




Buona Pasqua... Buona Rinascita!


La Pasqua è simbolo di "rinascita" e di totale rinnovamento. Rappresenta la fine dell'identificazione con l'ego e l'inizio dell'essere, dell'uomo (e della donna) trasmutato, integro e del tutto libero da condizionamenti di sorta.

Pasqua, infatti, vuol dire "passaggio" (la parola ebraica "pesach" significa "passare oltre") e segna il passare dallo stato di schiavitù allo stato di libertà.

Pasqua significa risorgere, ossia affrancarsi dai vincoli e dalle limitazioni che costituiscono la propria personalità, per andare incontro alla vita con completa consapevolezza e più coscienza.

La Pasqua, pertanto, ci richiama alla necessità di morire al passato, al vecchio, per rinascere a vita nuova, ora, adesso, istante per istante, oltre l'illusione del tempo e delle trame del pensiero.

In tal senso, quindi, Buona Pasqua... Crocifiggete il vostro ego per resuscitare alla vita! Auguri sinceri di felice "Rinascita" e buon "Rinnovamento"

✏  Giuseppe Paterniti Lupo